Con Living Land un’estate ricca di proposte per i giovani tra cinema, turismo e attività educative

Anche per quest’estate il progetto Living Land offre ai giovani della provincia di Lecco una serie di opportunità per vivere delle esperienze costruttive e stimolanti all’interno delle realtà comunitarie del loro territorio. Tre sono i bandi pubblicati e rivolti ai “Giovani competenti”, ovvero ragazzi e ragazze tra i 17/18 e i 27 anni che abbiano voglia di mettere in gioco le proprie competenze e sperimentarsi nei contesti di cinema, turismo e attività educative.


Il primo bando, promosso dall’Ambito di Lecco, l’Ambito di Bellano, la Fondazione comunitaria del Lecchese e la Comunità montana Valsassina Valvarrone Esino e Riviera, seleziona giovani da coinvolgere all’interno dei musei e degli uffici turistici di Bellano, Carenno, Casargo, Dervio, Esino Lario, Galbiate e Mandello del Lario. Varie le attività che verranno portate avanti durante l’estate: presidio dei siti museali, storici, turistici e accoglienza visitatori; assistenza turistica diretta/telefonica/via mail; aggiornamento del sito web e delle pagine social, produzione di materiale promozionale; gestione dei contatti con le strutture turistiche; cura dell’esposizione del materiale; visite guidate e realizzazione di laboratori per bambini e ragazzi. Per partecipare è necessario, oltre che avere tra i 17 e i 27 anni, essere predisposti al lavoro con il pubblico e dare una disponibilità di almeno un mese part-time.


La seconda iniziativa, sostenuta dall’Ambito di Lecco, l’Ambito di Bellano, la Comunità montana Valsassina Valvarrone Esino e Riviera, l’Impresa sociale Girasole, la Fondazione comunitaria del Lecchese, il CFP di Consolida e svolta in collaborazione con il progetto Iang e i Comuni del Polo Valle San Martino, riguarda la realizzazione di una rassegna cinematografica all’aperto. Si tratta di una proposta ormai rodata, che vedrà i sei ragazzi selezionati progettare appunto una rassegna di nove film che verranno poi proiettati in altrettante serate nei Comuni di Abbadia Lariana, Bellano, Calolziocorte, Garlate, Mandello del Lario, Monte Marenzo, Olginate, Premana e Valgreghentino tra la fine di giugno e l’inizio di agosto. I partecipanti, guidati da un tutor esperto, sperimenteranno tutte le fasi della progettazione, dalla scelta dei film alla promozione degli eventi fino alla gestione delle serate. Per partecipare bisogna avere un’età compresa fra i 18 e i 27 anni, oltre che voglia di mettersi in gioco e di lavorare in gruppo e passione per il cinema e l’organizzazione di eventi.


Sono di nuovo l’Ambito di Lecco, l’Ambito di Bellano, la Comunità montana Valsassina Valvarrone Esino e Riviera, l’Impresa sociale Girasole i promotori della terza opportunità che vedrà i ragazzi del territorio impegnati nelle attività estive rivolte a bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni. I giovani selezionati saranno infatti coinvolti nella gestione di piccoli gruppi e delle attività previste all’interno di oratori estivi, Social Lab, attività ricreativo-educative e di ippoterapia nel Centro Ippico Pegaso di Barzago, in collaborazione con CRE Pegaso Brianza Odv. Anche in questo caso i requisiti richiesti oltre all’età (tra i 18 e i 27 anni), sono di aver maturato esperienza ed essere predisposto per attività di tipo artistico, ludico-ricreativo o sportivo con bambini e ragazzi, avere esperienza ed essere in grado di gestire gruppi di persone anche in modo autonomo, organizzare attività e gestire gli imprevisti, saper lavorare in gruppo, essere una persona dinamica e con spirito di inventiva, con particolare interesse per la relazione con bambini e ragazzi.


In tutti i tre bandi è previsto per i giovani che saranno selezionati dal progetto Living Land una formazione, un tutoraggio e un compenso proporzionale all’attività svolta. Per partecipare è necessario avere tutti i requisiti previsti dai rispettivi bandi pubblicati sul sito www.livingland.info e compilare la domanda online entro la scadenza prevista. Le selezioni avverranno sulla base della valutazione delle esperienze svolte, delle competenze e della motivazione verificate attraverso un colloquio individuale. L’ammissione al colloquio sarà subordinata ad una preselezione con la quale verranno verificati i requisiti.

Archivio
Search By Tags