Per 11 Leve Civiche che finiscono 18 che iniziano

14.11.2017

 

Offrire l’opportunità di mettersi alla prova, misurarsi con il mondo del lavoro, crescere e sentirsi parte della comunità sono i tratti distinti dei percorsi di leva civica: esperienze di cittadinanza attiva che hanno finora visto protagonisti 48 giovani della provincia di Lecco. 

Tante le motivazioni che nel 2016 hanno spinto oltre 50 giovani a candidarsi, come ci hanno svelato gli 11 ragazzi che, tra quei 50, sono stati selezionati e che hanno da poco concluso il loro percorso. “L’anno scorso ho deciso di lasciare la carriera di barista per intraprendere qualcosa che potesse essere più mio. Avrei voluto qualcosa che mi potesse regalare delle relazioni umane, fare qualcosa di bene nel mio piccolo che mi allontanasse dalla monotonia - racconta Elisabetta, 24 anni che ha svolto la leva civica con Auser Lecco e il Centro d’ascolto Caritas - La leva civica è stata un’avventura che definirei arricchente a livello umano. Conoscere, interagire, comunicare, relazionarsi e lavorare, la leva civica è stato un privilegio che porterò sempre dentro di me. Tutte le persone e le esperienze che ho vissuto sono state per me molto importanti, dei trampolini di lancio che mi hanno portato ad essere la persona che sono ora. Dopo gli impegni, il lavoro, il contatto con persone più grandi di me, il contatto con la comunità, con le persone straniere e più bisognose di me … mi sento molto più responsabile".

 

La leva civica ha rappresentato per molti giovani anche un’occasione per uscire dalla propria comfort zone e avvicinarsi al mondo del lavoro come ci spiega Matteo, 21 anni, leva civica presso la Casa sul Pozzo“Per me la leva civica è stata una grande occasione per mettersi in gioco, perchè mi sono dovuto trasferire e convivere con altri ragazzi della mia età con storie molto più difficili della mia. Vivere alla Casa sul Pozzo è significato anche vivere e cooperare con una vera e propria comunità. La leva civica mi ha dato la conferma che in un lavoro quello che cerco è una motivazione per cui lo faccio".

 

In altri casi invece l’esperienza di cittadinanza attiva è stato il motore che ha consentito di assumersi delle responsabilità e crescere dal punto di vista umano acquisendo nuove consapevolezze rispetto alle proprie capacità. Giulia, 21 anni ne è un chiaro esempio: per lei il percorso ha rappresentato l’occasione giusta per ritrovare nuova autostima e rafforzare i propri obiettivi“La leva civica - svolta presso Centro Socio-educativo Artimedia e il Doposcuola del Centro Formativo Professionale di Lecco - è stata importantissima, mi ha fatto capire che di una certa situazione non esiste una sola strada ma tantissime altre, che posso intraprendere nel corso della vita di tutti i giorni. Mi sento cambiata sotto molti punti di vista, sono più solare e molto più intraprendente. Prima infatti, per ogni cosa che mi capitava, sembrava che dovessi affrontare una montagna, ora invece trovo subito una soluzione e, una volta scelta la strada da intraprendere, vado dritta come un treno. Inoltre, la leva civica mi ha dato una carica d' autostima, mi ha reso più sicura e più responsabile. Se si può dire, più adulta”.

 

18 ragazzi da metà novembre 2017 inizieranno nuove esperienze di leva civica, altri 11 saranno selezionati con il nuovo bando aperto fino al 30 novembre. A tutti loro l’augurio che possano rivelarsi occasioni di crescita e di svolta nella loro strada per diventare adulti. Buon lavoro ragazzi!

 

 

 

 

 

Please reload

Please reload

Search By Tags
Please reload

Archivio
Please reload

Privacy Policy - Informativa gestione dati personali

LIVING LAND 

 via Belvedere, 19  -  23900 Lecco - T. 0341.286419

livingland@consorzioconsolida.it

  • Youtube
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram