Al Politecnico di Lecco, il forum per riflettere sulla situazione professionale dei giovani nella provincia

04.02.2016

 Venerdì 29 gennaio, presso il Politecnico di Lecco, si è tenuta la prima di quattro conferenze di approfondimento e confronto su diversi temi sociali, organizzata nell’ambito degli Stati Generali del Welfare: Bene Comune. e promossa dal Comune di Lecco e dal Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, in collaborazione con il progetto Living Land. Tema centrale della giornata è stata la questione del lavoro, con particolare riferimento ai giovani e al drammatico fenomeno dei NEET, acronimo di “Not (engaged) in Education, Employment or Training” : giovani fra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano. Nella provincia di Lecco sono circa 7000 i giovani in panchina che si trovano immobilizzati e al di fuori del mondo del lavoro e della scuola.

Durante questa prima conferenza, Living Land si è qualificato quale interlocutore privilegiato, alla luce del proprio impegno nell’accompagnamento dei giovani e adolescenti alla vita adulta. Il progetto, a partire da giugno 2015, ha infatti coinvolto 612 giovani fra i 15 e i 25 anni in attività lavorative, pre-lavorative e dalla significativa connotazione civica.

 

Costruire una “comunità che si prende cura della comunità” è l’idea di partenza di Living Land, progetto basato su condivisione, cura e relazione, che ha trovato il suo immediato riscontro pragmatico nella compartecipazione di oltre 40 soggetti del territorio provinciale.

 

Riattivare il territorio attraverso la partecipazione attiva della comunità è stata la premessa e la chiave del progetto che ha visto il suo compimento nella straordinaria sinergia tra le realtà locali, le associazioni, le imprese, i soggetti pubblici e quelli privati - ha dichiarato Gabriele Marinoni –presidente di Consorzio ConsolidaPer ciò che riguarda i giovani nello specifico, le proposte concrete e le formule formativo-educative adottate permettono di offrire alle nuove generazioni lecchesi l’opportunità di riattivare il proprio percorso professionale o formativo”.

 

Il valore aggiunto che Living Land ha voluto trasmettere al tavolo di lavoro partecipato sugli Stati Generali è stato quello di sottolineare la necessità dell’impegno di un’intera comunità, in una prospettiva in grado di creare coesione e non più in un’ottica specialistica, per rispondere ai nuovi ed inediti bisogni in seno alla collettività. Lo dimostra chiaramente l’esperienza del primo anno del Fondo Living Land, che nel 2015 ha raccolto 418.000 euro attraverso le donazioni di enti pubblici e privati, cittadini ed imprese, che hanno voluto partecipare sostenendo le azioni del progetto. Lo dimostra anche l’impegno di imprenditori, gestori di aziende agricole, pensionati, volontari e operatori comunali che hanno accompagnato i giovani nelle diverse attività pre-lavorative, nei tirocini, nei percorsi della leva civica, fornendo loro stimoli ed esempi utili alla loro crescita individuale.

 

 

La presenza di Living Land al forum degli Stati Generali non è limitata alla sola prima giornata di incontri: il progetto sarà infatti protagonista anche alla conferenza di venerdì 8 aprile, il cui tema centrale saranno gli anziani. Accanto alle iniziative rivolte ai giovani, il progetto si propone infatti di elaborare strategie utili a sostenere gli anziani e le famiglie, attraverso soluzioni che permettano loro di vivere bene e in modo autonomo nella propria casa e che aiutino i familiari ad affrontare le fatiche della cura. Il programma triennale prevede la sperimentazione sul territorio lecchese  di nuove forme  di  sostegno alla  domiciliarità  e il potenziamento della capacità di alcuni servizi di rispondere ai bisogni delle persone anziane, disabili e delle loro famiglie.

 

Please reload

Please reload

Search By Tags
Please reload

Archivio
Please reload

Privacy Policy - Informativa gestione dati personali

LIVING LAND 

 via Belvedere, 19  -  23900 Lecco - T. 0341.286419

livingland@consorzioconsolida.it

  • Youtube
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram